I prestiti senza garanzie. Dal microcredito al microfinanziamento

Comparatore di offerte

Effettua una comparazione delle offerte prestito a seconda delle vostre esigenze

Aver bisogno di un prestito per la propria attività ma non aver accesso al canale bancario tradizionale, finendo magari nelle mani degli usurai. Un fenomeno che risalirebbe perfino all’impero babilonese e che ha dato vita al Microcredito.Il microcredito è la concessione di finanziamenti finalizzato alla realizzazione di piccoli progetti imprenditoriali, a favore di categorie svantaggiate e di soggetti in ogni caso esclusi dal sistema del credito tradizionale. Troviamo qualche esempio di tali progetti soprattutto nel nord d’Italia: il comune di Torino assieme ad alcuni istituti di credito propone microfinanziamenti da 1000 a 10.000 euro (rimborso in tre anni), il Sistema Microcredito Orientato Assistito Toscano per le medie e piccole imprese (fino a 15.000 euro rimborsabili in 60 mesi), a Siena e Grossetto c’è il Microcredito di Solidarietà Spa, a Firenze c’è il Fondo Etico e Sociale e in Veneto troviamo il circuito della Caritas assai attivo nel microcredito. Nel sud c’è il Progetto Caltagirone per lo sviluppo dell’imprenditorialità femminile.Oggi esiste il microcredito, ma la diversificazione ha portato ad un termine più esteso: la microfinanza. In questo caso parliamo sempre di piccoli finanziamenti rivolti non solo alla produzione, ma altresì al credito al consumo, all’acquisto di farmaci, alla formazione, al risparmio, etc.La microfinanza ha come riferimento una clientela a basso reddito. Un prestito costruito non sulle garanzie, ma sulla fiducia.Oggi le famiglie che hanno bisogno di questo tipo di intervento sono aumentate. Lavoratori autonomi e commercianti sono sempre più messi in crisi dalle spese impreviste: la casa, la sanità o gli acquisti poco avveduti. Senza considerare le offerte poco chiare delle finanziarie che nascondono spesso le spese accessorie, come succede nella promozione di carte di debito che portano a pagare una spesa assai cara rispetto al valore iniziale del bene acquistato.Non meraviglia trovare ormai parecchi istituti specializzati nella microfinanza (presenti anche nella nostra classifica prestiti) che aiutano ad avere più accesso al credito, anche se con una logica di massimizzazione del profitto.Quello di cui c’è bisogno è una maggiore presenza di fondazioni e organizzazioni solidaristiche per aiutare chi oggi si trova davvero in difficoltà e non vuole essere escluso dall’opportunità di farcela.
PrestitiOnline

Confronta tra tantissime proposte e trova il prestito che fa per te

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento