I videogame migliorano il rendimento scolastico

Altro che distrarre. I bambini che giocano ai videogiochi online vedono migliorare il rendimento scolastico, specie nelle materie scientifiche, nei calcoli e nelle prove di lettura. L’analisi viene fuori da una ricerca dell’università di Melbourne effettuata su oltre 12.000 studenti delle scuole superiori australiane.Dallo studio emerge che gli studenti dediti ai giochi online quasi giornalmente hanno realizzato nei test riconosciuti a livello internazionale ben 15 punti sopra la media in matematica e test di lettura e 17 punti sopra la media nel campo della scienza.E i giovani studenti che utilizzano Facebook o le chat ogni giorno? Risultati opposti: rendimento inferiore in media di 20 punti in matematica rispetto a coloro che non lo fanno.Secondo la ricerca i videogame riuscirebbero a mettere in funzione dei meccanismi mentali legati al ragionamento e alla capacità di risoluzione dei problemi, utile perchè connessi con le materie scientifiche. Al contrario i social network tolgono tempo allo studio e riducono la concentrazione.Un risultato davvero interessante, anche se si tratta di una metodologia di studio che non dimostra a pieno come siano stati i videogiochi a causare il miglioramento. Potrebbe essere possibile che i bambini dotati in matematica, scienze e lettura siano più propensi a giocare ai videgames. Oppure potrebbe essere che gli studenti più bravi a scuola riescano ad avere più tempo libero per i giochi.Sta di fatto che vi sono anche altri studi sugli effetti dei videogiochi sul rendimento scolastico che mostrano risultati simili, ossia la maggiore capacità di risolvere compiti complessi, di ragionare e di migliorare la destrezza. Anche il fallimento nel gioco rafforzerebbe il dispositivo di apprendimento. Un altro recente studio della Columbia University ha dimostrato come i videogiochi nei bambini di età compresa tra 6 a 11 siano associato ad una maggiore probabilità di alto funzionamento intellettuale e di competenza generale nelle materie scolastiche.

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento