Velocità di connessione: Italia tra i peggiori nell’Unione Europea

L’Italia continua ad essere davvero troppo indietro per velocità di connessione rispetto agli altri Paesi: quartultimi in Europa (peggio fanno solo Croazia, Grecia e Cipro) e 54esimi al mondo.

I dati Akamai si riferiscono al terzo trimestre le 2016 e fotografano una velocità d’accesso che non fa fare bella figura al Belpaese, considerando anche che siamo la terza economia dell’Unione Europea. La situazione va avanti da decenni ormai e non si capisce come potrebbe migliorare.

Appena l’8% ha accesso a una linea veloce, maggiore di 15 Mbps reali, mentre nela stragrante maggiornaza degli altri Paesi tale valore supera il 30%. E’ vero che vi è stata una crescita le 135% rispetto all’anno precedente, perchè anche gli altri sono andati avanti e rimaniamo sempre ancorati nelle ultime posizioni. Su rete cellulare? La velocità media è 11 Mbps, superiore alle linee fisse .

La scarsa velocità fa sì che anche la visualizzazione dei video online sia bassa rispetto agli altri Paesi vicini . Uno studio di eMarketer ci dice che da noi il tasso di penetrazione di chi visualizza filmati online sia il più basso dell’Europa occidentale: 41,4%.

Secondo il rapporto Audiweb ben 30 milioni di italiani si collegano alla rete internet, ma ormai molto di più da smartphone e tablet che da Pc: più di 20 milioni di utenti unici collegati da dispositivo mobile contro i 10 milioni da Pc. E anche in questo dato incide la lentezza e l’inaffidabilità delle linee Adsl residenziali.

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento