Le Iene e il servizio sulle opzioni binarie: occhio alla truffa!

Tutto parte de un servizio di Italia 1 delle Iene dal nome “Vuoi diventare ricco subito”, andato in onda durante la puntata del 24 aprile 2015. Sotto accusa i numerosi annunci internet del tipo:”Voglio raccontarvi come ho guadagnato in poco tempo milioni di euro…”, “Ecco un metodo che ti garantisce un rendimento sicuro del 45% mensile…”. Pare impossibile che qualcuno ci caschi, eppure…Il servizio parla, in particolare, di trading in opzioni binarie e delle società che si nascondono dietro questo vero business. Si tratta di piattaforme molto semplici da utilizzare, per scommettere sulla valuta che sale e scende. Il meccanismo da imparare è questo: se non ci azzeccate perdete il 100%, mentre se vincete guadagnate l’80-85%. Già da questo si capisce che è più probabile perdere che vincere. Le scommesse possono avere una durata anche di un solo minuto.Come racconta il servizio Mediaset, sono tante le persone che, in periodi di crisi come questo,  decidono di aprire un conto per fare soldi più velocemente e magari avviare un’attività alternativa. Sul banco degli imputati finisce una società chiamata AGF Markets, denunciata da un proprio collaboratore italiano. AGE è un broker forex con sede in Israele, che si è scoperto operare anche senza regolare licenza e il cui obiettivo era solo prendere nuovi clienti e farli depositare, puntando su guadagno facile, sicuro e senza rischi.Una vera truffa. Come si potrebbe aprire un conto ed essere certi di guadagnare intorno al 20-30% al mese grazie all’opera di un team di professionisti esperti? Eppure, proprio questo promettevano i consulenti di questa società al telefono.Come afferma un trader nel programma delle Iene, gran parte di chi opera in Borsa perde regolarmente. Lo studio dell’analisi tecnica e degli strumenti finanziari, unito a parecchi anni di esperienza, possono permettere di realizzare dei profitti, ma è meglio non illudersi. Specie nel campo delle opzioni binarie il marketing per l’acquisizione di clientela è sempre assai aggressivo. Il broker che propone l’apertura di un conto dovrà comunque essere regolamentato dalla CySEC, Cyprus Securities and Exchange Commission e automaticamente qui in Italia essere supervisionate anche dalla Consob ovvero la Commissione Nazionale per la Società e la Borsa.Se proprio volete cimentarvi sulle scommesse relative ai mercati finanziari, vi consiglio di aprire innanzitutto dei conti demo di prova.Tra le piattaforme che ho provato vi segnalo una molto famosa: Plus500. Fate tutto in autonomia, senza che dei consulenti vi perseguitino al telefono. E il funzionamento è semplicissimo: un trader con un conto Plus500 può fare trading di CFD su Forex, Azioni, Materie Prime, Opzioni e Indici. Consiglio di effettuare un investimento minimo di 100 euro, male che vada non si perde oltre quanto versato. Il tuo capitale è a rischio. Leggete la classifica sulle migliori piattaforme trading.

Classifica piattaforme trading

Ecco la nostra classifica sulle migliori piattaforme online per fare trading

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento