Le banche rendono più sicuro Bancomat e Carta di credito

Ritrovarsi senza soldi nel conto corrente proprio prima delle vacanze. Un bel guaio anche se gli istituti bancari ci rimborseranno fino all’ultimo centesimo. Stiamo parlando di utilizzo fraudolento della nostra carta di credito o bancomat.

Top Conti Correnti

Leggi tutte le caratteristiche e i giudizi sui conti correnti

Allorché ci accorgiamo che qualcuno utilizza una delle nostre carte dobbiamo telefonare con tempestività all’apposito numero verde della banca emittente. Occorre, inoltre, far denuncia al commissariato di polizia o alla stazione dei carabinieri e andare in banca per consegnare il numero di blocco del bancomat e per consegnare copia della denuncia eseguita. Infine si invia una raccomandata A/R alla società entro 48 ore dall’avvenuta denuncia, allegandone copia.Superare qualche disagio è inevitabile, insomma, anche se fastidioso. Perdiamo parecchio tempo e le pratiche di rimborso durano, quando va bene, 15-20 giorni. Le banche per prassi agevolano la clientela non addebitando nulla in caso di sconfinamento sul conto corrente o per la sostituzione della carta.Misure di sicurezzaLe banche per limitare il fenomeno delle frodi prevedono oggi varie misure, come l’invio di sms per ogni spesa o prelievo in contanti o la progressiva sostituzione delle tessere a banda magnetica con quelle dotate di microchip.Le precauzioni che dobbiamo adottare per evitare problemi sono assai semplici: custodire gelosamente i codici segreti e le carte, controllare l’estratto conto bancario e non perdere mai di vista la propria carta di credito quando si utilizza nei ristoranti e nei supermercati (evitando la sua clonazione).Ricordiamoci che la moneta elettronica rimane comunque il mezzo di pagamento più vantaggioso e, purtroppo, ancora poco diffuso. Nessuno ci rimborserà il furto di contante!

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento