Facile copiare, con uno smartwatch

Come un qualsiasi orologio si mette al polso, ma attraverso il collegamento bluetooth con il proprio smartphone diventa una fonte inesauribile di sapere, appunto l’alleato ideale per il copione perfetto: come è facile copiare con uno smartwatch!
Gli anni del mio esame di maturità sono decisamente lontani, molte cose sono cambiate, ma rituali e sensazioni sono grossomodo le stesse. Ansia che cresce, classico “totoautore” sulla versione, un oceano di chiacchiere fini a se stesse e naturalmente la ricerca del modo più sicuro per….copiare.

Trova i migliori prezzi per uno smartwatch

In un passato neanche tanto lontano il metodo classico per copiare era rappresentato da un’ infinità di bigliettini con scritte nozioni e nascosti dappertutto, l’avvento dei cellulari ha dato false speranze: ahimè vengono sistematicamente sequestrati. Come sempre, morto un papa se ne fa un altro. Esiste, infatti, lo strumento capace di trasformare il copione garibaldino nel copione perfetto, ossia lo smartwatch.Ne esistono di tanti prezzi. Come un qualsiasi orologio si mette al polso, ma attraverso il collegamento bluetooth con il proprio smartphone diventa una fonte inesauribile di sapere, appunto l’alleato ideale per il copione perfetto. Nello schermo dello smartwatch si possono leggere le versioni di greco e latino, informazioni precedentemente memorizzate e sopratutto i messaggi di Whatsapp. Intuite le potenzialità? Un amico, nonché complice, potrebbe farvi arrivare il compito correttamente svolto nel giro di un oretta visto che, da consuetudine, le tracce dei compiti vengono diffuse a tempo di record sui media. Naturalmente oltre ad attivare sullo smartphone il wi-fi e il bluetooth dovete scaricare l’app Android Wear da play Store per poter collegare smartwatch e cellulare. Piuttosto semplice.Attenzione però perchè come si suol dire il diavolo fa le pentole ma non i coperchi, cioè dire vanno assolutamente adottati alcuni accorgimenti per ridurre al minimo il rischio di essere scoperti. L’obiettivo è quello di non attirare l’attenzione dei professori sul proprio smartphone. Quindi, la prima cosa da fare è attivare la modalità silenzioso, togliere anche la vibrazione, poi abbassare la luminosità al minimo e infine bloccare le chiamate in entrata. Tutto ciò basterà a superare l’esame? Boh, anche perchè come è vero che la fortuna aiuta gli audaci è altrettanto vero che i professori ne sanno una più del diavolo.

Tags:

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento