Le cose da sapere prima di acquistare i droni

I droni sono degli aeromobili a pilotaggio remoto o APR e sono caratterizzati dall’assenza del pilota umano a bordo.Oggi con i moderni droni non è più impossibile girare foto suggestive e video-selfie dal cielo. Questi marchingegni volanti possono essere acquistati con poche decine di euro. Ma se però desiderate girare dei video professionali, nitidi e senza tremolii, con risoluzione 4K dovrà spendere di tasca almeno 1.000 euro.I prezzi dei modelli economici vanno da circa 80 a meno di 200 euro. Fanno video e fotografie aeree, anche se di qualità modesta. Il peso è alquanto leggero (da 18 a 67 grammi) e questo rende problematico il volo in presenza di vento.I droni professionali sono in gradi di volare in maniera più stabile, pensando anche 1200 grammi o più. Certo, sono anche più onerosi: se cadessero almeno 1.000 euro andrebbe in fumo. Hanno uno speciale stabilizzatore d’immagine e avete il GPS incorporato, assieme alla bussola e all’altimetro. Potrete impostare la destinazione di volo, oppure farvi ‘ubbidire’ con la funzione ‘Follow me”, con la quale si attiva l’autopilota e viene seguito il pilota a distanza impostata. Con la funzione ‘Ritorna alla base’ li vedrete ritornare alla piazzola di decollo (ma alcuni modelli lo permettono anche quando la batteria è in fase di esaurimento).Vi ricordo che in Italia, per la navigazione aerea vige l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile: per tutti i droni che volano al di fuori dell’abitazione privata. (il costo va dai 40 ai 170 l’anno). Ci sono delle proposte che oggi chiedono un esenzione per i droni che non superano un certo peso.Le norma fondamentali sono:- Il pilota se utilizza il drone a scopo professionale (e non sportivo o ricreativo) ha bisogno di un autorizzazione per il volo rilasciata dalle autorità aeronautiche territoriali, in quanto considerato un velivolo senza equipaggio che può volare fino a 100 metri.- Se il drone scatta foto e video che si intendono sfruttare commercialmente (per vendita o comunque scopi professionali) si necessita anche in questo caso dell’autorizzazione al volo.- Il pilota deve mantenere il drone a una distanza interna al proprio campo visivo, senza necessità di indossare ausili ottici, come binocoli o monitor.- I droni possono essere fatti volare a un’altitudine che consentano di controllarli.- Si possono sorvolare terreni altrui, purché ciò non comporti disturbo o pericolo.- Anche i pilori devono rispettare il diritto della persona e quello all’immagine (occorre un consenso espresso per pubblicare un’immagine).- Paesaggi e terreni al di fuori delle zone residenziali possono essere pubblicati senza alcun permessoQuesti i prezzi su internet dei droni, partendo dai modelli più economici.

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento