I campioni dei videogiochi: nuovi milionari

Come trasformare una passione in un mestiere altamente redditizio. Da maniaci delle console dei videogiochi a gamer professionisti milionari il passo può diventare breve.Non chiamateli più nerd, capaci di passare tante ore chiusi inutilmente nelle loro stanze. Oggi tanti di loro sono star dei videogames e vengono contesi dagli sponsor.Certo, gran merito va al boom degli e-Sports, quei tornei che attirano migliaia di giocatori in tutto il mondo, ponti a sfidarsi a colpi di joypad. Un esempio? Sean Allen, londinese di 22 anni, ad aprile ha chiuso un contratto con il West Ham, la sua squadra del cuore: ingaggiato per esibirsi come testimonial con indosso i colori della sua squadra.In Asia e negli Stati Uniti il fenomeno dei tornei di gaming riempie i palazzetti e mette in palio montepremi milionari. Gli sponsor? Su tutti, Sony e Microsoft. Nel 2015 i tornei di eSports sono stati 134 milioni in tutto il mondo. La finale europea di League of Legend, svoltasi alla Mercedes Arena di Berlino ha visto andare esauriti i biglietti in un quarto d’ora.I migliori giocatori sono delle vere e proprie star con guadagni vicini a quelli degli atleti professionisti. Il cinese Chen Zhihao (nickname Hao) è il professionista più pagato al mondo. Gioca a Defence of the Ancient e gamer, e ha guadagnato nel 2015 1,2 milioni di dollari. Anche in Italia il fenomeno cresce. Esiste l’associazione dei Giochi elettronici competitivi (Gec), affiliata al Coni, che schiera allenatori e mental coach. Addirittura la società di scommesse sportive, Snai, ha aperto le scommesse sugli eSports 24 ore su 24, concentrandosi sui tornei più importanti (la maggior parte in Asia) e presto offrirà lo streaming live degli eventi.La Sampdoria pare possa essere la prima squadra italiana a mettere sotto contratto un gamer professionista come Mattia Guarracino (alias Lonewolf92), pluricampione italiano di Fifa e medaglia di bronzo agli ultimi europei di categoria.Gli eSports nel 2015 hanno registrato una crescita del giro d’affari del 45% rispetto al 2014, e nel 2016 dovrebbero toccare il miliardo di dollari.

I videogame del momento

I migliori videogiochi del momento selezionati da Tom Shopper

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento