8 cose da fare per lanciare un sito web

Scalare i risultati delle ricerche di Google ed ottenere visibilità nei social network. Ecco l’obbiettivo principale per chi si accinge a lanciare un nuovo sito web. Ma cosa occorre fare in concreto per raggiungere tali risultati. Vi sintetizzo 8 passaggi che non potrete saltare in questa prima fase.

Scegliere correttamente il nome del dominio

Rappresenta il nostro biglietto da visita e va scelto con grande cura. Il primo consiglio che vi do è di puntare a un nome semplice da ricordare (magari valido sia in Italia che all’estero) e da scrivere nella barra di navigazione. Meglio avere lo stesso nome per il sito e per il dominio (il nostro sito si chiama Tom Shopper e il nome di dominio è tomshopper.it) e che il significato evochi il contenuto o la natura dell’attività del sito (nel nostro caso: Tom + Shopper, colui che acquista). Se il vostro mercato è solo italiano potreste puntare su una o due parole chiave di interesse per il vostro business, per far capire subito a Google quali ricerche interessano il sito.


back to menu ↑

Web hosting

Occorre trovare un servizio di Web hosting ad elevate prestazioni se volete espandere il vostro business online in Italia e nel Mondo. La banda deve essere necessaria a far sì che il sito web funzioni senza rallentamenti, sulla base del traffico previsto.


back to menu ↑

Rendere il sito accessibile ai motori di ricerca e ai cellulari

Tutti i contenuti del vostro sito devono essere accessibili in massimo 3 click, da parte di utenti e motori di ricerca. Per Google è fondamentale che possa essere visualizzato correttamente anche da cellulari e tablet. Controllate la correttezza dei codici HTML, CSS; XHTML, JavaScript e XML. Create una mappa del sito per far capire ai motori di ricerca come indicizzare in modo preciso il sito web. Tutti i webmaster sono soliti inviare una sitemap attraverso lo strumento Webmastertool .


back to menu ↑

Contenuti di qualità

Fondamentale. Scrivere contenuti interessanti e di qualità. Non puntare sulla quantità ma sulla qualità e originalità. Se Google si accorgesse che non sono contenuti unici e magari copiati da altri siti, avrete amare sorprese nei risultati di ricerca. Cercate di essere sempre informati sulle novità del vostro mercato di riferimento, per scrivere ciò che interessa in quel momento. In questo modo l’articolo sarà condiviso anche nei social network. Non pensate sempre al vostro business e scrivete anche per l’80% articoli che non vi porteranno guadagni ma che renderanno il vostro sito comunque serio e affidabile nel vostro settore di riferimento. Ricordatevi di aggiungere i pulsanti social nei vostri articoli e pagine in modo da facilitare la condivisione.


back to menu ↑

Aspetto grafico

Siccome i siti web di successo hanno un aspetto professionale sarà importante curare il layout grafico: meglio se essenziale e semplice da utilizzare. Niente materiale inutile e fate in modo di facilitare la lettura dei testi.


back to menu ↑

Rich snippet

I rich snippet, sono fondamentali per chi si occupa di indicizzazione di siti internet. Di solito Google genera lo snippet automaticamente, andando a vedere cosa avete scritto nel tag meta description o all’interno del testo della pagina dove trova affinità con la parola chiave ricercata. Sono quelle informazioni che trovate nei risultati di ricerca sul vostro sito assieme al titolo della vostra pagina (non solo le comuni informazioni ma anche altri dati allegati). Cosa fare per personalizzare un rich snippet e dare maggiore incisività al vostro sito? Dovete utilizzare dei markup basati sui microdati o sui microformati, Potete approfondire il tema partendo dal link ufficiale che Google stessa dedica all’argomento.


back to menu ↑

Creare delle pagine sui social network

La diffusione dei vostri contenuti sui social network è fondamentale. Per questo motivo è d’obbligo creare le pagine corrispondenti al vostro sito web anche nei principali social network: Facebook, Twitter, Pinterest, Google+, con tutte le informazioni essenziali sulla vostra azienda. Occorre farsi conoscere, condividere i post (ma non tutti quelli che scrivete, solo una parte), magari aiutandovi con campagne di social marketing (assai semplici da intraprendere). Ottimo anche registrarsi su siti di social news, come ad esempio OkNotizie di Virgilio.


back to menu ↑

Parliamo dei link di altri portali web che puntano alle pagine del vostro sito. Se il vostro sito è popolare Google lo premierà. Purtroppo il discorso è assai complesso, perchè se il “link building” (ovvero costruzione di link) viene fatto male potrebbe essere addirittura negativo per voi. E’ vietato buttarsi a capofitto inserendo link al vostro sito nelle varie directory. Ed è controproducente accettare scambi di link. Evitate le pagine dedicate agli scambi di links. Meglio puntare ad iscriversi a risorse di qualità come dimoz.com o Wikipedia. Accettate di ospitare articoli di altri siti se attinenti e se non hanno link commerciali all’interno.Molto più efficace è scrivere su altri siti (ma che siano di qualità) post interessanti che puntano al vostro sito. Se i vostri contenuti sono interessanti vedrete aumentare la link popularity: ossia la popolarità da link. In pratica, i motori di ricerca stanno premiando la vostra affidabilità e portano il sito ai primi posti nelle pagine di risposta.


Naturalmente, anche dopo il lancio del vostro sito internet, dovrete continuare a curarlo e aggiornarlo. Creare nuovi contenuti  è il modo migliore per incoraggiare i visitatori a ritornare.

Saremmo felici di avere la tua opinione

Lascia un tuo commento